company-concept-creative-7369 (1)

Le 3 migliori programmazioni per controllare l'efficienza della flotta

23 ottobre 2018

La tua flotta aziendale di automezzi è al massimo della sua efficienza? Oppure potresti offrire un servizio migliore ai tuoi clienti ma non sai da dove iniziare?

Le nuove telemetrie ti vengono in aiuto e ti consentono di analizzare i dati riguardanti i consumi e le performance di ogni veicolo e del suo autista per arrivare a ridurre i costi, migliorare la sicurezza dei tuoi dipendenti e anche avere un occhio di riguardo alla sostenibilità aziendale ottimizzando l’utilizzo di carburante.

Quali sono le programmazioni che ogni azienda dovrebbe fare per controllare l’efficienza della propria flotta? Ne abbiamo identificate tre.

 

1. I costi del carburante

Un programma di gestione delle quantità e dei consumi di carburante è la soluzione per migliorare la produttività del conducente, contando di essere a norma con le leggi sui consumi e avere sempre a disposizione un database aggiornato per generare report accurati.

Un tipico esempio di pianificazione efficiente è l’utilizzo di carte carburante per ogni veicolo con un pin personalizzato per ogni autista.

La carta consente di raccogliere i dati sul consumo effettuato dal veicolo durante la guida da parte di uno specifico conducente e sul rapporto rispetto ai chilometri percorsi, i quali vengono poi successivamente analizzati e archiviati in un sistema di telemetria apposito che rileva se le prestazioni sono adeguate oppure l’autista in questione può ottimizzare la sua guida.

Misurare il rapporto tra carburante inserito e chilometri percorsi, inoltre, aiuta a rilevare molti altri problemi che sono facilmente verificabili nei veicoli di una flotta commerciale, come i problemi di manutenzione, lo stato degli pneumatici, il possibile furto di gasolio e il comportamento di guida dell’autista.

 

2. I costi di manutenzione e riparazione

Stabilire un programma di manutenzione e riparazione può ridurre notevolmente spiacevoli sorprese o imprevisti legati al malfunzionamento del veicolo.

Il programma dovrebbe prevedere due piani determinati:

  • manutenzione preventiva. Perché è così importante? Perché verificare anticipatamente la salute del veicolo con controlli accurati consente, nel lungo termine, di ridurre drasticamente il costo di riparazione dei veicolo e di prolungare la vita utile del mezzo, nonché ridurre i tempi di fermo;
  • programmazione dei controlli. Una schedulazione della manutenzione e dei controlli del veicolo permette di suddividere le sue varie componenti in base alla frequenza con cui devono avvenire le ispezioni di cui hanno bisogno. Tra le varie componenti da considerare, individuiamo il ricambio dell’olio, dei filtri, lo stato dei freni, del liquido di raffreddamento, lo stato delle ruote e degli pneumatici e molto altro.

Le due sezioni della programmazione vengono seguite da un report dettagliato in cui riportare di volta in volta lo stato del veicolo e gli eventuali provvedimenti.

Il vantaggio evidente di seguire una pianificazione precisa è quello di avere una consapevolezza immediata dello stato di salute del veicolo e di come viene utilizzato dai tuoi autisti: costi di manutenzione molto alti potrebbero indicare che il mezzo non è più idoneo a compiere il suo lavoro e che quindi dovrebbe essere sostituito, così da evitare ulteriori spese future.

 

3. La disponibilità della flotta

Sembra una considerazione scontata, però fare un piano accurato sulla disponibilità dei veicoli aziendali è un lavoro che richiede una buona capacità organizzativa e di gestione.

All’interno di una programmazione della flotta, è importante considerare:

  • il tipo di veicolo da utilizzare per ogni determinata merce da trasportare, le tempistiche per ogni consegna e lo stato di salute del mezzo;
  • la disponibilità degli autisti, le ferie di cui godono e i periodi di riposo che devono rispettare;
  • gli imprevisti. Non è un compito molto semplice, però immaginare le eventualità più insospettabili aiuta ad essere preparati ad ogni eventualità e ad agire di conseguenza: un imprevisto è, per esempio, l’avaria di un mezzo che richiede riparazioni tempestive, oppure la malattia di un dipendente il cui lavoro deve essere distribuito agli altri.

La soluzione

Il giusto software di gestione della flotta ti permette di tenere d’occhio tutte e le tre programmazioni elencate qui sopra senza dover perdere tempo per farlo manualmente: grazie a questo software, che riceve i dati del veicolo quasi in tempo reale, avrai a disposizione i dati raccolti in ogni momento e potrai organizzare la flotta di conseguenza.
Con l’ausilio della tecnologia moderna, chi non fa uso di strumenti per l’ottimizzazione dei costi e delle performance aziendali si trova in una posizione di svantaggio considerevole rispetto ai suoi competitor: non rimanere indietro e scegli un software di telemetria per migliorare il tuo business.

OTTIMIZZA I CONSUMI CON LA  GUIDA ALL'EFFICIENTAMENTO DELLA FLOTTA SCARICA GRATIS IL DOCUMENTO E LEGGI I NOSTRI CONSIGLI!

 

Pubblicato da Redazione in efficientamento, gestione flotta

Iscriviti!