importanza analisi dei dati

L'importanza dell'analisi dei dati per risparmiare i costi della flotta aziendale

9 luglio 2018

Le ditte di trasporto su ruota si stanno mobilitando sempre di più per servirsi dell’analisi dei dati per ridurre i costi e operare in modo più efficiente.Infatti, secondo il report “Executive Impact Analysis of Big Data in the Trucking Industry”, più del 65% delle maggiori aziende di trasporto si troverà ad adottare la data analysis nei prossimi quattro anni.

 

A cosa serve l’analisi dei dati sull’utilizzo dei veicoli? 

Attraverso la verifica e l’approfondimento delle informazioni ottenute, è possibile:

  • sviluppare un sistema di guida e un servizio più efficiente e mirato per ogni singolo cliente, oltre che
  • garantire un risparmio considerevole per quanto riguarda i costi di gestione della flotta aziendale.

Per quanto riguarda il primo punto, i dati aiutano ad offrire un servizio che garantisce un trasporto attento e ottimizzato nei tempi, riducendo così le richieste di risarcimento.
Per quanto riguarda, invece, la diminuzione dei costi di gestione della flotta aziendale, il discorso si fa più ampio e interessante.

 

Come l’analisi dei dati sull’utilizzo della flotta riduce i costi

La raccolta di dati, il loro studio successivo consentono attuare politiche e pratiche di efficientamento in diverse aree di intervento.

 

Ridurre gli incidenti:

La data analysis riesce ad identificare gli schemi ripetitivi che più frequentemente precedono gli incidenti. La combinazione di queste informazioni, assieme al comportamento più accorto del conducente e un software che misura le performance del veicolo, consente di ridurre e prevenire gravi incidenti prima ancora che avvengano.
I sinistri rappresentano, infatti, il 14% del costo totale delle spese di una flotta aziendale, un numero piuttosto alto che, attraverso delle analisi predittive, può essere notevolmente ridotto risparmiando non solo migliaia di euro per riparazione e sostituzioni, ma anche delle vite.
Con una percentuale minore di incidenti e sinistri, diminuiscono considerevolmente anche i costi di assicurazione, e del premio assicurativo da pagare. Apre inoltre le porte all’acquisizione di contratti con committenti particolarmente sensibili alla sicurezza del trasporto.

Contenere/eliminare i tempi morti:

L’analisi dei dati permette di programmare le future spese sostenute e i tempi necessari per ogni incarico, limitando costi aggiuntivi dovuti al ritardo nelle consegne, il pagamento di straordinari al conducente e i tempi morti che possono essere così sfruttati per altre mansioni.

 

Controllare e moderare i consumi:

Il costo del carburante e il logoramento di alcune parti del veicolo, come gli pneumatici e i freni, sono solo alcune delle spese che più vanno a pesare sui bilanci aziendali. Grazie ad una tecnologia che consente la raccolta dei dati e la loro analisi è possibile monitorare gli spostamenti e presumere l’itinerario più facile e veloce per giungere a destinazione.

 

L’importanza di avere gli strumenti giusti

L’analisi dei dati è permessa grazie a dei sistemi elettronici che raccolgono i dati sull’impiego dei veicoli attraverso i quali è possibile poi ottimizzare i costi.
Per iniziare, un semplice foglio elettronico Excel può essere d’aiuto per l’elaborazione dei dati, tuttavia, chi possiede una flotta aziendale di notevoli dimensioni e inizia a maneggiare una mole di dati molto grande, deve avvalersi di software specializzati, i quali mettono a disposizione degli strumenti dedicati con cui effettuare un’analisi più accurata ed efficiente.
Gli strumenti effettuano indagini altamente personalizzabili dall’utente che le richiede: è, infatti, possibile ottenere specifiche informazioni in base all’area di interesse in cui si desidera migliorare le prestazioni abbinate di veicolo-conducente. Un esempio è l’impiego del cronotachigrafo, il quale, consente di gestire in tempo reale i dati raccolti da ogni veicolo della flotta aziendale e creare delle statistiche di previsione per le commesse future.
Oppure l’utilizzo di sistemi di controllo della pressione e della temperatura degli pneumatici attraverso sensori integrati all’unità di controllo per un monitoraggio continuo che avverte il gestore della flotta in caso di anomalie.
Le tecnologie disponibili trovano applicazione nei più vari ambiti, dalla sicurezza del personale al controllo del veicolo, dal grado di preparazione dei conducenti al monitoraggio di ogni tipo di carico e merce, consentendo categorizzazioni sempre più personalizzate.


Parte dell’analisi si basa anche sulla giusta scelta del software da implementare all’interno della propria specifica organizzazione, da accompagnare alla consulenza di uno specialista che sappia leggere nel modo giusto i dati raccolti: un’analisi “fai da te”, infatti, può portare a delle conclusioni poco accurate se non sbagliate.

 

OTTIMIZZA I CONSUMI CON LA  GUIDA ALL'EFFICIENTAMENTO DELLA FLOTTA SCARICA GRATIS IL DOCUMENTO E LEGGI I NOSTRI CONSIGLI!

 

Pubblicato da Redazione in efficientamento

Iscriviti!